#daccipeso….alle parole, arrivano le shoppers antistereotipo

Consegna gratuita delle buste in tela ecologiche

Data:

08 Marzo 2022

Tempo di lettura:

2 min

Foto Tavolo Politiche di Genere

Descrizione

CHIANTI FIORENTINO, 8 marzo 2022. Ognuno di noi può e deve fare di più per abbattere gli stereotipi di genere, a cominciare dal linguaggio, dalle parole che usiamo (e di cui abusiamo) ogni giorno, estirpando alla radice i luoghi comuni, celati o manifesti, che discriminano i generi incasellandoli nelle tante celle dei preconcetti. Ne sono convinti i componenti istituzionali e sindacali del Tavolo Politiche di Genere, prima esperienza intercomunale della Toscana nata con l’obiettivo di promuovere e attuare interventi mirati sui temi delle parità opportunità e dell’uguaglianza dei diritti in maniera permanente. Le Assessore Maria Grazia Esposito, Laura Cioni, Eleonora Francois, Marina Baretta, il Sindaco Roberto Ciappi e le rappresentanti sindacali Laura Scalia (Cgil Chianti), Daniela Borselli (Spi Cgil), Maria Grazia Viganò e Maria Pia Leoncini (Fnp Cisl) lanciano una nuova campagna di sensibilizzazione in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle donne.

Partita simbolicamente dal territorio grevigiano, l’iniziativa di rete, che mette insieme cinque comuni di area fiorentina, Barberino Tavarnelle, Bagno a Ripoli, Impruneta, Greve in Chianti e San Casciano in Val di Pesa, prevede la consegna gratuita di shoppers in tela, ecologiche, nelle piazze, nelle scuole e nelle biblioteche dei territori aderenti al Tavolo. La campagna porta un nome metaforico. Si intitola “#daccipeso” e vuole sottolineare l’importanza di usare le parole con consapevolezza, rispetto, equità e di prendere le necessarie distanze dai pregiudizi che ingabbiano e condizionano l'esperienza anzichè stimolarla a crescere in una chiave inclusiva. “L’iniziativa è un complesso di azioni – commentano i promotori - che invita a riflettere sul linguaggio della quotidianità con l'obiettivo di prevenire e contrastare le discriminazioni nelle relazioni interpersonali e nella comunicazione verbale”. “Auguri e figli maschi”, “Non piangere come una femminuccia”, “La boxe non è uno sport da femmine”, “Ginevra, sei un vero maschiaccio” sono alcune delle frasi che caratterizzano le shoppers che l’amministrazione comunale di Greve in Chianti inizierà a distribuire da questa settimana, seguita gradualmente dagli altri territori, rivolgendo una particolare attenzione agli studenti delle primarie e della scuola secondaria di primo grado in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Greve in Chianti. “Il programma di azioni che abbiamo realizzato - aggiungono – per l’attività di contrasto agli stereotipi di genere si compone anche di un percorso formativo ed educativo che intendiamo destinare ai docenti e alla comunità scolastica, alle lavoratrici e ai lavoratori con il supporto e il coinvolgimento di esperti del settore di rilievo nazionale”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

14/03/2022 - 14:30