Toscana: Zona Gialla

Dal 26 aprile 2021

ll DPCM 14 gennaio 2021 e il Decreto Legge n.2 del 14 gennaio 2021 disciplinano le disposizioni in vigore sul territorio nazionale dal 16 gennaio al 5 marzo 2021.

Con Decreto Legge  22 aprile 2021, n. 52 La Regione Toscana si trova in zona gialla.

Spostamenti

È sempre vietato ogni spostamento dalle 22 alle 5. È consentito spostarsi liberamente tra le Regioni in zona bianca e gialla. Per recarsi in Regioni di diverso colore occorre la “certificazione verde” rilasciata da struttura sanitaria, che dimostri la vaccinazione, o l’avvenuta guarigione da Covid-19, o l’esito negativo di tampone molecolare - test rapido nelle ultime 48 ore.

È consentito, in ambito regionale, lo spostamento di 4 persone al massimo verso un’altra abitazione privata abitata, una sola volta al giorno e dalle 5 alle 22; sono esclusi dal conteggio i figli minorenni e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

Bar e ristoranti

Sono consentite, dalle ore 5 alle 22, le attività di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto (max 4 persone o più di 4 se conviventi). È sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio. L’asporto è consentito fino alle 22. Resta
consentita senza limiti d’orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive, limitatamente ai propri clienti.
Dal 1° giugno sarà consentita la consumazione al tavolo anche al chiuso dalle ore 5 alle 18.

Commercio e Servizi

Tutti aperti, con i consueti orari. Chiusi nei giorni festivi e prefestivi gli esercizi all’interno dei centri commerciali (ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, generi alimentari, prodotti
agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie).

Fiere e Convegni

Dal 15 giugno sarà nuovamente consentito lo svolgimento in presenza
delle fiere.
Dal 1° luglio potranno svolgersi in presenza anche convegni e congressi.

Musei e mostre

Dal lunedì al venerdì riaprono musei, pinacoteche, parchi archeologici, complessi monumentali e mostre; nel fine settimana possono aprire su prenotazione online e telefonica (almeno un giorno prima).

Spettacoli

Apertura consentita per teatri, cinema e spettacoli, con misure di limitazione di capienza stabilite dal Comitato tecnico scientifico. I posti a sedere sono preassegnati con una distanza interpersonale di almeno un metro. La capienza massima consentita non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1.000 all’aperto. Dal 1° luglio potranno riaprire centri termali e parchi tematici e di divertimento.

Sport

È consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva, anche di squadra e di contatto.
Dal 15 maggio sono consentite le attività delle piscine all’aperto e dal 1° giugno quelle delle palestre.
Dal 1° giugno aprono al pubblico eventi sportivi di livello agonistico di interesse nazionale (Coni e Comitato paralimpico); la capienza consentita è pari al 25% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 1.000 spettatori per gli impianti all’aperto e 500 per quelli al chiuso.

Scuole ed Università

I servizi educativi per l’infanzia, le scuole dell’infanzia, elementari e medie svolgono la loro attività in presenza al 100%. Nelle scuole di secondo grado (licei, istituti tecnici, etc) l’attività in presenza è garantita ad almeno il 70% degli studenti, fino al 100%.
Le attività delle Università si svolgono prioritariamente in presenza. Possono essere adottate, dalla Regione e dai sindaci, misure restrittive solo in casi di di eccezionale e straordinaria necessità, sentite le competenti autorità sanitarie.

Scarica Autocertificazione per spostamenti

Link utili

Dal 26 aprile 2021 con il  Decreto Legge 52/21  la Toscana in zona gialla: Scheda Anci

La normativa vigente adottata dal Governo

Domande frequenti sulle misure in vigore dal sito del Governo

Ordinanze della Regione Toscana

Ultimo aggiornamento: Lun, 26/04/2021 - 11:29