Informazioni

Al centro dell'abitato di San Donato, nucleo edificato di grande pregio architettonico che presenta un'evidente struttura urbanistica medievale ed affacciato sulla piazza principale, sorge il Palazzo Malaspina. L'edificio tardo rinascimentale, di cui si conosce l'esistenza sin dal lontano 989, sede abitativa nel periodo medioevale della famiglia Ticci e divenuto nell' XVIII secolo residenza dei marchesi Malaspina, rappresenta un patrimonio che l'amministrazione comunale di Tavarnelle ha recuperato e valorizzato attraverso un importante intervento di restauro.

IL RESTAURO

Il restauro, coordinato dall'Architetto Luigi Ulivieri, ha interessato una superficie complessiva di circa 500 metri quadri, distribuita su tre piani. Oltre a riportare agli antichi splendori l'ex Palazzo Ticci, la struttura complessiva è stata recuperata rendendola sicura e accessibile (anche con l'abbattimento delle barriere architettoniche). I restauri delle murature a vista e intonacate, dei solai, delle coperture, degli infissi, degli intonaci interni ed esterni e dei parametri lapidei sono stati adeguatamente rilevati, studiati e progettati per confluire in un intervento di recupero dal quale è nato il nuovo Palazzo. In linea generale, gli interventi sono stati indirizzati a fornire all'edificio uno status consono al suo valore monumentale valorizzandone la qualità, sia dell'esterno, sia degli apparati interni compreso il rimontaggio e la ricostruzione di tutto il tetto. Il restauro della facciata di pochi decenni fa aveva procurato all'immobile una sorta di generale ottundimento della qualità delle cortine murarie, anche perché, nelle più recenti trasformazioni, erano stati impiegati materiali di non particolare pregio che si sono rapidamente degradati, mentre il recente restauro ha restituito al Palazzo tutta la sua bellezza. Il fascino dell'antichità del Palazzo si è sposato inoltre con tutte le moderne tecnologie, dal Wi-Fi, alla domotica, dalla filodiffusione sonora, al moderno impianto video, che rendono l'edificio sede ideale per accogliere esposizioni temporanee, convegni, mostre mercato, laboratori culturali, feste e altre manifestazioni.

IL PALAZZO

Palazzo Malaspina è dotato di un impianto di filodiffusione, videodiffusione e wi-fi su tutti i piani. Per le notevoli caratteristiche architettoniche e per la modernità dei suoi impianti tecnologici, Palazzo Malaspina si presta a diventare uno spazio espositivo, aperto anche alle iniziative dei privati. Il Palazzo è sede ideale di riunioni, congressi, mostre, convegni, concerti, attività seminariali, presentazioni di pubblicazioni, iniziative di tipo turistico, culturale, di promozione del territorio e di prodotti enogastronomici, industriali e commerciali. Il Palazzo può essere concesso in uso a enti, istituzioni, associazioni e privati che ne facciano richiesta all'Amministrazione per l'organizzazione di iniziative.

Palazzo Malaspina è suddiviso in piano interrato, piano terra (con sala conferenze da 40 posti), primo piano (con sala matrimoni), secondo piano (con sala conferenze da 45 posti). E' dotato di un impianto di filodiffusione, videodiffusione e wi-fi su tutti i piani.

IL LIBRO

L'Unione Comunale del Chianti Fiorentino ha contribuito alla pubblicazione del volume:

Il castello di San Donato in Poggio e il palazzo Malaspina
Lo spazio della comunità, il segno del prestigio

a cura di Paolo Pirillo e Isabelle Chabot
Edifir  - Edizioni Firenze, 2013
Il volume oltre a delineare la storia del palazzo, racconta la storia sociale, economica e politica del territorio in cui sorge e la storia delle famiglie susseguitesi quali proprietarie dell’edificio nel corso dei secoli.
E' illustrato inoltre il processo di restauro conservativo a cui è stato sottoposto il palazzo, evidenziandone le condizioni iniziali, l’impostazione metodologica, le linee seguite prima e durante gli interventi e le difficoltà e i problemi incontrati e risolti.
Testi di Alberto Monti, Igor Santos Salazar,Paolo Pirillo, Isabelle Chabot.

COME RICHIEDERE L'UTILIZZO DEL PALAZZO

Il palazzo può essere concesso in uso gratuito, con apposita delibera della Giunta Comunale, qualora la richiesta avvenga per iniziative ritenute di interesse sociale, civile, culturale e di promozione del territorio.

La domanda scritta di concessione, indirizzata al Sindaco, ed al Responsabile del patrimonio del Comune di Tavarnelle Val di Pesa, deve pervenire almeno 15 giorni prima della manifestazione al fine di permettere una corretta programmazione dell'attività. Nella domanda, l'interessato dovrà indicare la data per la quale si richiede l'uso dell'intero palazzo o di uno o più piani, la durata dell'occupazione in ore e la esatta natura della manifestazione, nonché l'assunzione degli obblighi di cui al presente Regolamento, di avere le prescritte autorizzazioni di legge, se richieste. 

MATRIMONI A PALAZZO MALASPINA

E' possibile celebrare il matrimonio civile all'interno dei locali di Palazzo Malaspina. Il giorno e l'ora del matrimonio devono essere concordati dai richiedenti con l'Ufficio dello Stato Civile del Comune di Tavarnelle Val di Pesa (Tel. 055 8050823 - 055 8050847), almeno venti giorni prima della data presunta di celebrazione. Le tariffe previste (stabilite con Delibera Giunta Comunale n. 8 dell'11/02/2014) sono le seguenti:
€ 200,00 iva inclusa per celebrazioni nei giorni da lunedi a venerdi, se entrambi i cittadini sono residenti nel Comune di Tavarnelle Val di Pesa
€ 250,00 iva inclusa per celebrazioni nei giorni di sabato e domenica, se i cittadini sono residenti nel Comune di Tavarnelle Val di Pesa
€ 400,00 iva inclusa per celebrazioni nei giorni da lunedi a venerdi, se i cittadini non sono residenti nel Comune di Tavarnelle Val di Pesa (uno o nessuno dei due non residenti)
€ 500,00 iva inclusa per celebrazioni in giorni nei giorni di sabato e domenica, se i cittadini non sono residenti nel Comune di Tavarnelle Val di Pesa (uno o nessuno dei due non residenti)
L’importo delle tariffe non comprende le spese per l’allestimento della sala, che è, comunque, a carico dei richiedenti la celebrazione del matrimonio.

 

Riferimenti e contatti

Ufficio
Ufficio Cultura e Sport
Referente
Francesca Rosi
Responsabile
Gianna Magnani
Indirizzo
Piazza Matteotti n. 39 Tavarnelle Val di Pesa
Tel
055 8050837
Fax
055 8076657
E-mail
cultura@comune.tavarnelle-val-di-pesa.fi.it, f.rosi@barberinovaldelsa.net
Orario di apertura
Martedì e giovedi 8.30 - 13.00 e 15.30 - 19.00

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *