Descrizione

Il "bonus elettrico" prevede il riconoscimento di una riduzione della spesa per la fornitura di energia elettrica sostenuta dai clienti domestici in condizioni di disagio economico o in gravi condizioni di salute tali da richiedere l'utilizzo di apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita.

Il bonus è valido per 12 mesi e deve essere rinnovato presentando domanda di rinnovo entro un mese dalla scadenza.

Il "Bonus Gas" è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e a famiglie numerose (con 4 o più figli a carico). È stato introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità per l’energia elettrica e il gas, con la collaborazione dei Comuni.
La riduzione viene applicata solo sui consumi del gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o GPL) nell'abitazione di residenza.


Il bonus è valido per 12 mesi e deve essere rinnovato presentando domanda di rinnovo entro due mesi dalla scadenza

 

Modalità di richiesta

E' possibile fare richiesta del bonus in ogni momento dell'anno per i dodici mesi successivi alla presentazione della domanda. Il bonus deve essere rinnovato ogni anno presentando domanda di rinnovo entro un mese dalla scadenza.

Per presentare la domanda è necessario compilare l'apposito modulo allegando:

  • l'attestazione Isee
  • documento di identità del titolare della fornitura
  • fattura completa della fornitura di energia elettrica
  • autocertificazione su Modulo E per il riconoscimento di famiglia numerosa (in caso di 4 o più figli a carico)
  • certificazione ASL o dichiarazione sostitutiva della certificazione ASL (in caso di disagio fisico)

Nel caso in cui la domanda non sia presentata dal titolare della fornitura, è necessario presentare anche delega e documento di identità del delegante.
 

 

Requisiti del richiedente

Per accedere al beneficio il cittadino deve avere i seguenti requisiti:

  • essere residente nel Comune presso il quale è effettuata la domanda;
  • essere un utente domestico di energia elettrica / gas (indicando i dati del punto di fornitura per il quale si richiede la compensazione, che deve coincidere con la propria dimora);
  • per il disagio economico, dimostrare di possedere un reddito annuo ISEE pari o inferiore a € 8.107,5 elevabile fino ad € 20.000 per famiglie con 4 o più figli a carico;
  • per il disagio economico, nel caso del bonus elettrico, avere una fornitura non superiore a 3 Kw. Il limite è esteso a 4,5 Kw per istanze presentate da soggetti con nucleo familiare superiore a 4 componenti;
  • per il disagio fisico, presentare un certificato ASL attestante le gravi condizioni di salute di uno dei componenti il nucleo familiare tali da richiedere utilizzo delle apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita.

I parametri sono gli stessi che permettono di accedere al "Bonus Gas" per il disagio economico.

 

Iter procedura

Alle famiglie che hanno un contratto di fornitura gas diretta, il bonus sarà detratto direttamente dalla bolletta dell'energia elettrica.

 

Riferimenti e contatti

Ufficio
Ufficio Servizi Sociali
Referente
Lucia Checcucci (per i cittadini di Barberino e Tavarnelle)
Responsabile
Lucia Frosini
Indirizzo
Via B. Naldini 44 c/o Distretto Socio Sanitario Tavarnelle
Tel
055 8050875
Fax
055 8076657
E-mail
l.checcucci@comune.tavarnelle-val-di-pesa.fi.it
Orario di apertura
da lunedì a venerdì 9.00 - 13.00 martedi anche 15.00 - 18.00

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *